Il Planetario…in due!

Il Planetario…in due!

Sono andato al Planetario con Anna e amici a vedere “il cielo di settembre” ed come struttura è abbastanza accessibile, tuttavia  devo segnalare due cose.

Nelle foto che ho postato potete notare che non c’è il pulsante per chiamare l’addetto del montascale. L’unico modo per chiamare l’assistenza è salire le scale e fare chiamare l’addetto, questo significa che se io dovessi andare da solo non posso perchè non potendo salire le scale, non posso avvisare l’addetto al montascale, quindi o chiedo a un passante oppure rinuncio. Ora mi chiedo è così difficile mettere un citofono vicino al montascale per avvisare l’addetto che c’è una persona disabile che desidera accedere?

L’altra seconda cosa che volevo segnalare è che se arriva un disabile non c’è sufficiente spazio per far girare la carrozzina a 360° per così apprezzare la bellezza del cielo stellato.

  • gabriele

    è la solita storia…non è tanto un desiderio di civiltà il creare accessibilità in luoghi pubblici e di cultura  in Italia…ma anzi una volta inserite alcune normative europee in tal senso…poi il resto viene messo da parte..in quanto solo dettagli..a cui non si verrà a risponderne più di tanto.. almeno chè qualche movimento in difesa non faccia leva in proposito…