Crea sito

Dall’Assistenza Domiciliare Indiretta alla Vita Indipendente

Dall’Assistenza Domiciliare Indiretta alla Vita Indipendente

buon giorno assessore Majorino e dottoressa Menichini,  vi scrivo perchè l’assessore Majorino mi ha detto di scrivere la seguente mail martedì si settimana scorsa quando ho portato dei documenti in largo Treves.

Il comune di Milano ha reso incompatibile l’assistenza domiciliare indiretta erogata direttamente dal comune di Milano, con la Vita Indipendente erogata sempre dalla Regione Lombardia attraverso il comune di Milano con la delibera 370 del 28/02/2014. Il punto incriminato è il seguente:
B. Coloro i quali fossero già titolari di una contribuzione da parte del Comune di Milano, ad un livello superiore agli € 800/mese, avranno conferma della contribuzione già percepita.
La delibera sull’assistenza domiciliare indiretta prevede un massimale di € 1.000, che io già percepisco e questo comma rende incompatibili le due delibere comunali l’una con l’altra.
Mi piacerebbe l’abrogazione di questo comma affinchè si possa veramente scegliere di fare vita indipendente anche a Milano.
L’assessore martedì scorso mi chiedeva i conti di quanto costa coprire due badanti, uno che copre dal lunedì al sabato dopo pranzo e l’altro dal sabato dopo pranzo fino a lunedì mattina. Ecco qui gli stipendi pagati nel corso dell’anno 2013:
Stipendio di gennaio €    839,36
Stipendio di febbraio €    815,48
Stipendio di marzo €    815,48
Stipendio di aprile €    815,48
Stipendio di maggio €    815,48
Stipendio di giugno €    847,58
Stipendio di luglio €    815,48
Stipendio di agosto €    815,48
Stipendio di settembre €    815,48
Stipendio di ottobre €    815,48
Stipendio di novembre €    815,48
Stipendio di dicembre e tredicesima mensilità € 2.048,82
Contributi versati all’INPS per il primo quadrimestre €    520,00
Contributi versati all’INPS per il secondo quadrimestre €    520,00
Contributi versati all’INPS per il terzo quadrimestre €    535,60
Contributi versati all’INPS per il quarto quadrimestre €    535,60
TFR liquidato per l’annualità 2013 €    982,07
La spesa da me sostenuta nel corso dell’anno solare 2013 ammontata a € 14.168,35 contro i € 12.000,00 elargiti dal comune di Milano la differenza a carico mio di € 2.168,35 annuali. Ricordo che il mio badante è assunto a tempo indeterminato dal lunedì mattina al sabato dopo pranzo come contratto nazionale dei colf badanti con livello BS ovvero convivente con le trasferte da me pagate. Il mio badante è assunto al minimo sindacale e ha maturato uno scatto di anzianità, essendo con me dal 1-10-2010 e nel corso di questo anno solare maturerà un nuovo scatto di anzianità. Ricordo che lui è ospitato gratuitamente nella mia casa ed ha una camera tutta sua, quindi non paga l’alloggio, il gas e la luce che sono a totale carico mio. Inoltre non paga il vitto che è a totale carico mio. Visto che non sono autosufficiente per la mia disabilità sono senza assistenza domiciliare indiretta dal sabato dopo pranzo fino al lunedì mattina. Ricordo che ho bisogno di un aiuto per vestirmi al mattino, lavarmi, accompagnarmi in bagno, preparare i pasti, uscire di casa, mettermi in pigiama alla sera come da cospicua documentazione già prodotta a questa amministrazione. Ho fatto fare dei conti per alla società API Colf che gestisce i conti del mio badante e mi ha detto che per assumere un badante che copra i weekend e i giorni festivi i costo mensile è il seguente:
Stipendio Lordo                                                       €     804,44
Tasse a carico del lavoratore                                    €      28,16(*)
Stipendio Netto                                                       €     776,28
Ferie ( gg 2,16 )                                                      €       66,83
Tredicesima 1/12 al mese                                        €       67,04
T.F.R.  1/12  al mese                                               €       64,55
Subtotale al netto dei contributi                                €  1.002,86
Contributi mensili a carico del datore di lavoro           €     112,66(**)
Totale mensile                                                        €  1.115,52
Costo dei contributi mensili per 25 ore settimanali
(*) Ore 108,33 X € 1,01 =     €  109,41+ F2  = € 3,25  =  €  112,66 a carico del datore
(**) Ore 108,33 X  € 0,25 =  €   27,08 +  F2 = € 1,08 = €  28,16 a carico del lavoratore

 

 

Per cui la spesa annuale per un badante che copra il weekend e i festivi è di € 13.386,24. La spesa totale annuale che una persona disabile deve supportare per fare la vita indipendente è € 27554,59.
E come migliorerebbe con gli 800 euro in più di Regione Lombardia? Semplice almeno pagherei con quel contributo i € 2168,35 che devo tirare fuori di tasca mia per il badante dal lunedì al sabato dopo pranzo e un paio di weekend potrei coprirli con quella cifra.
Mi auguro che il comune di Milano riveda tutte le delibere affinchè la vita indipendente sia garantita così come chiede la convenzione ONU sulle persone con disabilità che lo Stato Italiano e lo stesso comune di Milano hanno ratificato.
Cordiali saluti

 

 

 

 

 

Comments are closed.