Crea sito

ATM: Assago Cadorna tre ascensori guasti in un giorno metropolitana vietata ai disabili

ATM: Assago Cadorna tre ascensori guasti in un giorno metropolitana vietata ai disabili

Il 13 maggio del 2013 avevo un appuntamento in Cadorna alle 19:00 con una ragazza che dovrebbe collaborare Handy Superabile per il turismo accessibile.  Io faccio parte di Handy Superabile da poco tempo e Stefano Paolicchi, il presidente di Handy Superabile mi ha chiesto di incontrarla a nome suo e di vedere se c’erano le basi per una collaborazione

Quindi decido di prendere la metropolitana da Assago e di arrivare in Cadorna ma non fidandomi affatto del sito dell’ATM, visto i trascorsi che potete leggere qui, scelgo di chiedere al mio assistente alla persona, ovvero il badante, di venire ad Assago Forum per aiutarmi in caso ci fossero stati dei problemi, che poi ci sono stati come potete leggere più sotto.

Con il mio assistente personale ho appuntamento alle 18:15 alla banchina della fermata di Assago. Alle 18:00 esco dall’ufficio e mi reco all’ascensore che hanno sistemato, anche grazie alle mie denunce di 7 mesi,  l’articolo in cui mostro che è stato attivato potete trovarlo qui. Salgo con l’ascensore, percorro il ponte pedonale della metropolitana che sovrasta l’A7 (Milano-Genova), arrivo dall’altra parte e cosa scopro? L’ascensore guasto: un pendolare mi dice che in questa fermata c’è questo ascensore che non va quasi mai e l’altro, quello dal lato Forum che non è mai entrato in funzione. L’unico ascensore che funziona pare sia quello che è stato attivato dopo 7 mesi di denunce da questo sito e grazie al sollecito su Repubblica di Franco Bomprezzi. Torno al presente e realizzo che non posso scendere dal mezzanino alla banchina per raggiungere il mio assistente personale che è li ad aspettarmi.  Non resta che correre per arrivare alla banchina dal lato strada. La fermata di Assago Forum è a livello strada. Torno indietro, percorro il ponte pedonale, riprendo l’ascensore e scendo in strada. Sempre con un andatura piuttosto spedita raggiungo l’unico attraversamento pedonale per raggiungere la fermata della metropolitana dal lato strada. Arrivo alla fermata che sono le 18:25 per cui sono già in ritardo con l’appuntamento con il mio assistente personale ma ho ancora un certo margine di minuti per incontrare questa ragazza per Handy Superabile.  La stazione della metropolitana di Assago è a livello strada ma non si può accedere dall’esterno perché le porte  antiincendio che si aprono dall’interno per cui telefono al mio assistente personale e mi faccio aprire la porta antincendio. Ora mi chiedo: da quanto tempo non funziona l’ascensore che dal mezzanino porta alla banchina? Continuate a leggere questo articolo.  Ora c’è il problema di salire sul convoglio, infatti c’è il solito gradino dalla banchina al treno. Pur essendo basso, circa 6cm, la mia carrozzina elettrica non ce la fa e mi deve una corposa spinta il mio assistente personale. Sono salito, non ho ancora iniziato il viaggio verso Cadorna che sono già stressato.

Mentre sono sul convoglio verso Cadorna mi chiama questa ragazza che è un attimo in ritardo. Bene dico tra me e me, visto che mi piace essere puntuale, non faccio la figura del ritardatario grazie ad ATM.

Arrivo a Cadorna dopo 20 minuti circa, più o meno sono le 19 per cui sono in orario anzi con il ritardo di questa ragazza ho ancora un bel po’ di tempo.  Pensate che è finito tutto qua? No niente affatto.

Scendo dal convoglio con un gradino di 10cm e rischio di spaccare la carrozzina elettrica per la botta che prende:  per fortuna nessun danno ma che botta alla schiena e alla carrozzina si sono sentite. Percorro il corridoio e arrivo all’ascensore. Vedo che il display che indica i piani è spento. Provo a chiamare l’ascensore perché penso tra me che forse non funziona il display, aspetto qualche secondo e realizzo che l’ascensore non va. E adesso come esco dalla metropolitana? Guardo lo schema della linea verde e vedo che l’unica stazione successiva accessibile è Garibaldi. E che dico a quella ragazza? Facciamo il primo incontro nella stazione di Cadorna? Come salgo sul convoglio visto che ha un gradino di 10cm? Di sicuro il mio assistente personale non riesce a farmi salire sul convoglio con quel gradino così alto la carrozzina elettrica con me sopra pesa attorno ai 160Kg. E da Garibaldi come torno a casa? Che mezzi ci sono accessibili? Funziona l’ascensore e il montascale a Garibaldi? Ho un idea: dico al mio assistente personale di salire dalle scale e chiedere alla persona che lavora al mezzanino cosa devo fare.  Il mio assistente personale torna giù dopo pochi minuti e mi dice che l’ascensore è stato riattivato per me, per farmi uscire, ma che se succede qualcosa non possono aiutarmi perché non possono sapere se resto bloccato dentro. Il guasto di quel giorno che sono saltate le videocamere di sorveglianza all’interno dell’ascensore e il dipendente ha avuto l’ordine di bloccare preventivamente l’ascensore per evitare che qualcuno rimanga bloccato dentro e loro non sanno nulla così chi resta bloccato dentro potrebbe passarci tutta la notte.  Prendo l’ascensore, esco fuori in strada e mi chiedo come è possibile che in un pomeriggio trovo tre ascensori guasti alle metropolitane? Due ad Assago e una a Cadorna. Come facciamo ad organizzare l’Expo con delle metropolitane del genere?

Vi avevo lasciato con l’ultima domanda, ovvero quanto tempo è durata questa situazione per questa tratta? Per due giorni successivi ho chiamato il numero verde dell’ATM e mi hanno detto sempre la solita cosa: l’ascensore a Cadorna non funzionava e che potevo entrare ad Assago dalla strada, poi sono stato preso da altri problemi personali e non so quando sono stati riparati gli ascensori ad Assago e a Cadorna.  Organizzare l’Expo vuol dire anche includere i disabili tra i viaggiatori delle metropolitane quindi vuol dire garantire la manutenzione degli impianti delle stazioni in tempi brevi, non nelle solite lungaggini Italiane. Sveglia Milano, sveglia Italia.

Comments are closed.