Crea sito

Comune di Milano: Verbale della riunione venerdì 21 giugno 2013 con l’assessore Majorino

Comune di Milano: Verbale della riunione venerdì 21 giugno 2013 con l’assessore Majorino

I partecipanti erano:

1.       Pierfrancesco Majorino (assessore)

2.       Miriam Pasqui (segretaria assessore)

3.       Claudio Minoia (direttore generale del comune di Milano per i servizi sociali)

4.       Claudio Cardinale

5.       Bruno Riamati

6.       Paolo Altomare

7.       Gianluca Altomare

8.       Ina Pollina

9.       Alice Giunta

10.   PierPaolo Scabbiolo

11.   Luigi Fiori

12.   Claudio Cattaruzza

13.   Andrea Ancona

14.   Leonardo Tencati

15.   Marilena Tanzi

16.   Massimo Lui

17.   Nunzio Palumbo

La riunione è iniziata alle 18:40 senza l’assessore Pierfrancesco Majorino perché impegnato in Giunta Comunale ed è stato sostituito dal Direttore Generale dott. Claudio Minoia. L’assessore Pierfrancesco Majorino arriva 10 minuti dopo l’inizio della riunione e il dott. Claudio Minoia lascia la riunione.

Ina Pollina con la figlia Alice Giunta abbandonano la riunione, per motivi personali, verso le 18:50.

Andrea Ancona abbandona la riunione verso le 19:00 per motivi personali.

La riunione si chiude alle 19:40 circa.

Il tavolo ha toccato solo il trasporto delle persone con disabilità.

L’assessore Pierfrancesco Majorino dice che vorrebbe ampliare l’offerta coinvolgendo altri interlocutori del Terzo e del Quarto Settore.

Miriam Pasqui chiede quali sono i costo medi per spostarsi in città proposti attualmente dalle società di trasporto. Il costo indicato da Claudio Cardinale, da Paolo Altomare e da Pierpaolo Scabbiolo coincidono sulla cifra di € 15-20 a tratta, il comune ne rimborsa € 8 a tratta. Il resto occorre metterlo di tasca propria, salvo chi ha la copertura totale.

Le proposte sono state molteplici e vengono illustrate qui di seguito.

Paolo Altomare propone di non conteggiare l’accompagnamento, oggi il comune di Milano lo conteggia, ma di conteggiare solo il reddito personale netto della persona disabile soprattutto se la persona con disabilità non è a carico della famiglia ma fa nucleo a se. La famiglia non può sobbarcasi il costo di € 600 per andare e tornare dal lavoro.

Nunzio Palumbo e Claudio Cataruzza concordano con la proposta di Paolo Altomare di non conteggiare l’accompagnamento anche per i buoni benzina.

Pierpaolo Scabbiolo afferma tali prezzi proposti dalle attuali compagnie di trasporto disabili impediscono le sue terapie personali e la vita quotidiana. Il suo caso deve fare cinque terapie. Le compagnie attualmente presenti sul mercato, gli hanno proposto per andare e tornare dalla singola terapia il costo di € 40. Non avendo reddito, ha deciso di affidarsi ai volontari della parrocchia per andare alla fare la terapia ma che le persone disponibili possono coprire solo due terapie settimanali con sede prossimale alla sua abitazione. Questo gli impedirà alla lunga di recuperare tutta la sua situazione fisica.

Claudio Cardinale propone un tariffario comunale imposto ai pulmini. L’assessore Pierfrancesco Majorino si informa sulla fattibilità legale di tale proposta.

Pierpaolo Scabbiolo propone l’utilizzo dei radiobus dell’ATM che di giorno sono fermi e potrebbero essere coinvolti in questo settore nel trasporto di persone con disabilità.

Pierpaolo Scabbiolo dice che il tram 24 non è accessibile a persone con disabilità e l’unico autobus parzialmente accessibile è il 34 ma è distante da casa sua.

Claudio Cardinale propone di modernizzare tutti i tram rendendoli accessibili. Attualmente le linee tramviarie accessibili solo il 9, il 15 e il 31.  Mentre le linee tramviarie parzialmente accessibili sono il 7 e il 14. Fonte sito ATM Milano ecco il link del giorno 3 luglio 2013:

http://www.atm-mi.it/SiteCollectionDocuments/linee%20pianale%20ribassato.pdf

Claudio Cardinale propone che l’ATM doti di pedane pieghevoli la persona con disabilità per accedere al treno della metropolitana. Il tal caso il conducente della metropolitana dovrebbe scendere, montare la pedana, chiuderla e darla alla persona con disabilità, inoltre dovrebbe chiedere a quale fermata scende in modo da ripetere le operazioni sopra citate per la discesa. La persona disabile deve mettersi in testa al treno per essere visto.

Nunzio Palumbo propone che per le stazioni già dotate di ascensori (come per esempio Famagosta) sia anche dotate di un montascale in caso di guasto del ascensore.

Claudio Cardinale propone la manutenzione in poche ore di tutti i montascale e di tutti ascensori dalla segnalazione del guasto. Inoltre propone non solo un test alle aperture delle stazioni della metropolitana di montascale e degli ascensori, ma che questo test venga ripetuto almeno altre tre volte al giorno in modo da segnalare se vi è un guasto.

Nunzio Palumbo e Claudio Cattaruzza propongono di aumentare il rimborso benzina che è attualmente fermo a € 2 al giorno da parecchi anni. L’assessore Pierfrancesco Majorino afferma che non ci sono soldi per questo.

L’assessore Pierfrancesco Majorino coinvolgerà l’assessore Pierfrancesco Maran per coinvolgere l’ATM al tavolo e invita alcune persone a presenziare al tavolo permanente Ledha, Terzo e Quarto settore.

 

Comments are closed.