Crea sito

I marciapiedi: e dietro il Duomo?

Si lo ammetto, sono curioso e vado in cerca di missioni impossibili. Una settimana circa giorno fa sono andato in Duomo in autobus e ho già pubblicato delle recensioni. Quel giorno li ho trovato una via dietro il Duomo per disabili volanti :-), nel senso che per salire sui marciapiedi occorre una carrozzina volante, con il turbo al posto dei motori.

Sono ficcanaso ed è vero e ho trovato una strada dietro a Duomo molto complicata, si tratta dell'incrocio tra via Giovanni Berchet e via Ugo Foscolo. Non si può andare da via Berchet in Duomo per questo gradino:

Tornando indietro verso l'inizio di via Berchet si può salire sul marciapiede come vedete dalla foto sottostante:


Ma una volta saliti non si può scendere da nessun lato:

 

 

Quindi sono tornato indietro da galleria Vittorio Emanuele con un sorriso sul viso. Ero divertito? No ero sorridente in quanto ho detto tra mme e me "tho un altra via non accessibile nel cuore di Milano, in fondo siamo in Italia".

12 Risposte a “I marciapiedi: e dietro il Duomo?”

    1. Grazie Marta dei complimenti, fanno sempre piacere. Mi piace l’ironia perchè si può dire tutto quello che si vuole, con leggerezza e simpatia ma il messaggio arriva profondo. Ironizzo anche molto sulla mia vita a 4 ruote 🙂

  1. Ho girato moltissimo per Aosta ed il confronto con Milano è vergognoso. E’ una città piccola ma con un estremo rispetto per chi ha problemi di deambulazione. A Milano bsta anche una disabilità piccola come le mie (protesi prima all anca e poi al ginocchio) per avere bisogno di essere accompagnati in auto

  2. ciao Paola si Milano è piuttosto vergognoso ma in altre città è peggio. Mi piacerebbe trovare collaboratori che, con il proprio stile, documentino la propria città. Se vorresti farlo con Aosta sarebbe fantastico. Lo so sono diretto come un treno 🙂

    1. Ciao io sono genovese ma da agosto mi sposterò a Milano (peschiera borromeo).

      Vorrei aiutarti a contribuire per raccontare sia genova milano che altre città dove andrò.

      Cosa ne pensi?

      Sonia 🙂

       

    1. Grazie Marta dei complimenti, fanno sempre piacere. Mi piace l’ironia perchè si può dire tutto quello che si vuole, con leggerezza e simpatia ma il messaggio arriva profondo. Ironizzo anche molto sulla mia vita a 4 ruote 🙂

  3. Ho girato moltissimo per Aosta ed il confronto con Milano è vergognoso. E’ una città piccola ma con un estremo rispetto per chi ha problemi di deambulazione. A Milano bsta anche una disabilità piccola come le mie (protesi prima all anca e poi al ginocchio) per avere bisogno di essere accompagnati in auto

  4. ciao Paola si Milano è piuttosto vergognoso ma in altre città è peggio. Mi piacerebbe trovare collaboratori che, con il proprio stile, documentino la propria città. Se vorresti farlo con Aosta sarebbe fantastico. Lo so sono diretto come un treno 🙂

    1. Ciao io sono genovese ma da agosto mi sposterò a Milano (peschiera borromeo).

      Vorrei aiutarti a contribuire per raccontare sia genova milano che altre città dove andrò.

      Cosa ne pensi?

      Sonia 🙂

       

  5. Perfetto Sonia mi farà piacere avere aiuto.

    So che sei di Genova se vuoi scrivere anche articoli sulla citta della lanterna mi farebbe piacere

  6. Perfetto Sonia mi farà piacere avere aiuto.

    So che sei di Genova se vuoi scrivere anche articoli sulla citta della lanterna mi farebbe piacere

I commenti sono chiusi.

Dimensione Font