Crea sito

Frattini-Duomo-Frattini in carrozzina elettrica (prima volta)

Ciao a tutti i lettori di questo blog, come dissi nei primi articoli ho deciso di girare con la mia carrozzina elettrica la mia città, oggi ho deciso di fare un mini reportage sul mio primo giro che è stato domenica 3 aprile 2011. Anche in questo articolo non ci sono foto questa vota non perché la macchina fotografica era scarica ma perché non era ancora in progetto questo blog, quindi è stato un giro solo per me e non per un reportage. Sono partito con la mia carrozzina elettrica in direzione Duomo da piazza Frattini, adiacente a casa mia e fino ad arrivare in Duomo ci ho messo poco più di un’ora. Sinceramente non sapevo cosa aspettarmi dai marciapiedi e quali aspettative di barriere architettoniche avrei incontrato, avevo deciso di affrontare questo viaggio senza rischiare la vita quindi se avessi incontrato dei grossi problemi avrei invertito la rotta per tornare a casa. Il viaggio è iniziato da piazza Frattini in tutta tranquillità, bene o male la mia zona la conosco. Uscito dalla mia zona, cioè piazza Bolivar ho iniziato a prestare attenzione a ogni marciapiede sia sul mio lato di marcia, che era il destro, sia dal lato opposto. Non ho avuto nessun problema fino ad arrivare al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia dove ho riscontrato un gradino per attraversare il piazzale anti stante il museo, quindi decisi ti tornare al semaforo e attraversare la strada procedendo sul lato sinistro della strada. Arrivato in via Aristide de Togni non c’era lo scivolo ne da una parte ne dall’altra della strada, quindi mi sono addentrato nella via de Togni fino a trovare un passo carrabile per scendere dal marciapiede poi , procedendo in strada, ho raggiunto un altro passo carrabile poco distante sull’altro marciapiede e sono salito. In via Giosuè Carducci ho ripreso a camminare con il mio bolide a 4 ruote sul lato destro della strada. Di li nessun problema fino a via Meravigli dove ahimè l’ho dovuta fare sul pavé in strada fino a raggiungere via Dante. Quindi io mi chiedo se i marciapiedi sono più curati in periferia che verso il Centro? Si perché ho riscontrato un problema similare in via Cesare Cantù, in via Orefici cioè a poche centinaia di metri dal Duomo, dove il marciapiede non aveva lo scivolo ne a salire ne a scendere. Beh veramente a scendere c’era un passo carrabile tuttavia li l’ATM fa sostare come capolinea il tram 19 il che rende impossibile l’uso di tale passo perché d’avanti c’è sempre un tram fermo. Quindi sono tornato indietro e ho fatto un pezzo di via Orefici in strada. Non sta a me dire che è pericoloso andare in strada con la carrozzina elettrica per il rischio di essere investiti da un auto o addirittura in autobus o tram e fare un poltiglia di me e la mia carrozzina. Sono alla fine riuscito a raggiungere il Duomo e farmi un giretto. Ecco qui la mappa dell’andata:[googlemaps https://maps.google.it/maps/ms?mpa=0&ctz=-120&mpf=0&ie=UTF8&msa=0&msid=210776798016216499520.0004a766ca62c65612aca&t=h&vpsrc=1&ll=45.459018,9.165036&spn=0.014144,0.046794&output=embed&w=425&h=350]

Il ritorno ho deciso di prendere una strada differente che è stata veramente molto positiva, cioè ho deciso di tornare a casa da via Torino. Questa strada è stata fantastica per tutto il tempo non ho riscontro alcun problema riguardante i marciapiedi. Ecco qui la mappa del ritorno:[googlemaps https://maps.google.it/maps/ms?mpa=0&ctz=-120&mpf=0&ie=UTF8&msa=0&msid=210776798016216499520.0004a028f314b95cc620b&t=h&vpsrc=1&ll=45.45778,9.164972&spn=0.011887,0.047019&output=embed&w=425&h=350]

A presto per una nuova avventura
Claudio

Comments are closed.