ASL Roma: negata carrozzina leggera a persona disabile

ASL Roma: negata carrozzina leggera a persona disabile

Ricevo e pubblico questa segnalazione che mi è arrivata ieri da Facebook.

“Ciao Claudio sono L. di Roma sto rinnovando la carrozzina per mio figlio sto chiedendo un po a tutti perché succede questo a Roma e di queste differenze tra una regione e l’altra cosa posso fare tu sai a chi mi posso rivolgere?  Pietro Barbieri mi ha detto di rivolgermi a questo signore che ho inviato questo messaggio.

Buon giorno signor Daniele Stavolo sono di Roma mi rivolgo a lei perché andando a riproprogettare una nuova carrozzina al centro per l’autonomia ho avuto la spiacevole notizia che mentre una carrozzina super leggera per mio figlio l’abbiamo ottenuta 5 Anni fa…. quest’anno c’è la clausola di poterla ottenere solo mio figlio 30 enne la potrebbe avere solo se lavora o studia confermato anche dalle ortopedia dove vorremmo andare dopo prescrizione fisiatra le risulta che questo decisione venga dalle ASL? Non è un abuso sui diritti ONU del disabile?

L. R.”

Commento personale su questa triste storia. È decisamente un abuso e una violazione dei diritti umani delle persone con disabilità. Un abuso perchè c’è una evidente discriminazione legata sia all’età che per stato scolastico o lavorativo.  A mio avviso viola la libertà di movimento che è un diritto umano, oltre a violare decisamente numerosi articoli della Convenzione ONU sulle persone con disabilità. Speriamo che questa segnalazione venga condivisa il più possibile sui social network e venga rivista tale decisione decisamente assurda e illegale che si sta perpetuando ai danni di un cittadino della repubblica Italiano. Voglio anche segnalare che questa decisione viola anche la nostra Costituzione della Repubblica all’articolo 3 in cui si afferma :

E` compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese

….