Arresti domiciliari a Caiazzo (CE) : il reato è essere una persona disabile

Arresti domiciliari a Caiazzo (CE) : il reato è essere una persona disabile

Ricevo una richiesta d’aiuto da parte di una persona disabile di nome Roberto. Come potete leggere dal suo racconto ha richiesto numerose volte al suo sindaco l’abbattimento delle barriere architettoniche nel suo comune perchè è prigioniero in casa e non riesce ad uscire. Ecco cosa ha scritto.

Mi chiamo Roberto,sono un disabile in carrozzina,vivo a Caiazzo ( Caserta ) un paesello di quasi 6mila anime,collinare,il territorio è costituito dalla mettà di scalinate,vicoli,salite e discese ! Ho fatto questa richiesta al comune ( protoccollata) Caiazzo li 13 / 01 / 2016

Alla cortese attenzione,del Dott.Tommaso Sgueglia- Sindaco presso il Comune di Caiazzo ( CE )
P.zzetta Martiri Caiatini 1
81013 Caiazzo – Caserta

Oggetto : Abbattimento barriere architettoniche
Il sottoscritto Roberto xxxxxxx,nato a Orbetello ( GR ) il 26/08/1963,residente a Caiazzo ( CE ) Via Domenico Messeri 36 – Dichiara di essere portatore di handicap,con limitazioni funzionali permanenti alla deambulazione 100% +104 – Visto il restyling della riqualificazione,che viene effettuato nel centro storico di Caiazzo – Chiedo gentilmente alla S.V. in base alla legge 104/92 legge sull’abbattimento delle barriere architettoniche,di realizzare un piccolo scivolo per ogni gradino,con uno spazio di 80/90 cm,in un vicolo a vostra scelta,che mi permetta con la mia carrozzina,di accedere al centro,direttamente da Via D.Messeri (mia abitazione) – Onde evitarmi la circolazione pericolosa,dalle strade principali,con traffico intenso – In attesa di un vostro interessamento,dichiaro di essere pronto e disponibile,a fornirvi ogni qualsivoglia documentazione medico-legale ,porgo cordiali saluti.
Roberto xxxxxxx
Via xxxxxxx xxxxxxx nn
Caiazzo – Caserta – 81013
Tel pppp-nnnnnn

Ma non mi hanno fatto più sapere nulla,pochi giorni addietro,telefonai all’ufficio tecnico,per sapere qualcosa,ma mi rispose il responsabile,dicendomi che lui non aveva mai ricevuto la mia richiesta e non vorrei fosse svanita nel nulla ! Mi consiglio’ di rifare la domanda e indirizzarla al Dott.Dario Giovini,responsabile del settore LLPP. la feci protocollare e gliela invia per conoscenza pure via e mail,ma neppure mi hanno fatto piu sapere nulla ! VI SUPPLICO AIUTATEMI,io continuo da anni,ad essere prigioniero !!! In attesa vi ringrazio a prescindere e vi invio cordiali saluti.D.R.