Dopo di noi: deresponsabilizzazione dello Stato delega, l’assistenza passa ai privati

Dopo di noi: deresponsabilizzazione dello Stato delega, l’assistenza passa ai privati

di Martina Zardini

Roma Montecitorio Camera dei Deputati 4 febbraio 2016

La legge del “Dopo Di Noi” è arrivata alla Camera dei Deputati e si discute sulla sua fattibilità. Per essere proposta, a suo tempo, furono interpellati sui social le famiglie ‘coraggio’ che sostenevano il carico della cura. Madri, padri, fratelli, coniugi che si ponevano la domanda “che ne sarà del mio congiunto disabile quando io non ci sarò più?”
Da qui il concetto Dopo di noi. La stessa domanda, su altro fronte se la fanno i disabili, più o meno autonomi e cognitivamente consapevoli: “Che ne sarà di Noi quando non avremo più famigliari ad assisterci?” (Per precisare, è sentire comune tra i famigliari dei disabili che anche chi sembra inconsapevole, ha cognizione del suo stato e vuole essere accudito da chi lo ama).

fonte: http://www.disabiliabili.net/diritti-e-leggi/215-aggiornamenti/34943-la-legge-del-dopo-di-noi-e-arrivata-alla-camera-dei-deputati

di Roberto Ratto
Approvata, quindi, come si ci aspettava, la proposta di legge del Dopo Di Noi è una legge truffa. Famiglie abbandonate completamente dallo Stato e indotte a stipulare polizze private e finanziamenti sia pubblici che privati ( del disabile e della sua famiglia ) in mano a FONDAZIONI – COOPERATIVE E ONLUS – con un ricorso massiccio ad istituti , comunità e case famiglia
L’ unico voto possibile per noi era il contrario. Non e’ cambiando qualche virgola o qualche briccola che cambi la sostanza e il sistema.
Chi si e’ astenuto, non ha potuto opporsi alle tante pressioni. Sono le solite stampelle.
Se qualcuno avesse ancora dei dubbi stanno distruggendo il welfare svendendo a speculatori le nostre vite e quelle dei nostri cari in condizioni di fragilità .
Non è la prima volta che il Partito Democratico ammette senza vergogna  di essere per l’assistenza socio-sanitaria privata.
Noi che vogliamo che l’assistenza socio sanitaria rimanga pubblica e loro che ogni giorno provano a sfasciarla, depotenziarla, per poi dare tutto in mano ai privati.
La legge del dopo di noi è arrivata al Senato. Per inciso, il nome Dopo di Noi è usato illegittimamente. Noi, genitori e parenti dei destinatari non la riconosciamo come nostra. Si tratta di una ignobile deresponsabilizzazione dello Stato a favore dei soliti noti del settore privato.
presidio 18 giugno Genova

fonte: https://www.facebook.com/roberto.ratto.35/posts/1135496813141176