Istituzionalizzazione in comunità: come ti sfrutto il disabile

Istituzionalizzazione in comunità: come ti sfrutto il disabile

IO, MARIO DI MILANO QUANTO COSTO ALLO STATO IN COMUNITÀ ?

QUANTO SI RISPARMIEREBBE SE AVESSI LA VITA INDIPENDENTE ?

Mi chiamo Mario (ndr nome di fantasia ma la persona esiste veramente) ho 47 anni lavoro part time, ho la pensione d’invalidità e l’indennità di accompagnamento, vivo in una comunità per disabili.
Il mio stipendio è di € 750 al mese e contribuisco alla retta con € 430 euro di tasca al, mi rimangono  € 320. .
Ogni giorno il gestore della comunità trattiene € 18 dalla mia indennità di accompagnamento che € 17 al giorno, quindi a fine mese ci devo aggiungere altri € 30 di tasca mia.
Per la mia permanenza in questa comunità alloggio la Regione Lombardia spende € 100 al giorno che mensilmente sono € 3.000.
Per cui per la mia persona la comunità alloggio mensilmente incassa € 4.000 euro di cui € 3.000 dalla Regione Lombardia e € 1.000 dal sottoscritto.
Pur avendo un entrata tra stipendio, indennità di accompagnamento e pensione d’invalidità per una cifra di € 1500 mensili quello che mi resta in mano al netto di tutte le spese della comunità è € 490. 
Vivo in una camera singola di soli 8 metri quadri e spendo € 1.000 al mese. Mi sono arredato la mia camera con i miei soldi. Ho comperato  un letto di lunghezza normale (le altre camere hanno un letto più piccolo); una libreria di 2 metri; un  armadio da 1,5 metri e tre armadietti attaccati alla parete.
Il bagno, la cucina, il soggiorno è in comune con gli altri ospiti della comunità alloggio.
Vorrei fare Vita Indipendente se la Regione e il comune di Milano mi dessero un contributo per assumere un Assistente Personale di almeno € 1.500 (contro i € 3000 che oggi spende Regione Lombardia per me) ma no ho questa scelta perchè:
  • la DRG 740/2013 per la categoria di disabilità mia da solo € 800 al mese
  • se optassi per l’Assistenza Domiciliare Indiretta il comune di Milano mi darebbe solo € 1.000 al mese.

Per giunta gli importi non sono cumulabili per cui devo, mio malgrado, devo restare qui.

Voglio finire la mia vita a casa mia tra le mie cose, il mio mondo, vorrei invecchiare a casa mia.